Provincia di Crotone

Castelsilano

Castelsilano – Stemma Castelsilano – Bandiera

Castelsilano – Veduta

class=”mw-editsection”>

|

wikitesto

Il comune di Castelsilano fu creato ufficialmente il 14 agosto 1811 con il nome di Casino, sebbene la fondazione del paese risalga al 1685 con il toponimo di Castrum Casini. Solo il 13 maggio 1950, dietro petizione popolare al Presidente della Repubblica Luigi Einaudi, il nome venne sostituito con quello attuale[4].
Il nome è legato ad una leggenda secondo cui Scipione Rota, principe di Cerenzia, per porre fine ad un’annosa lite fra due feudatari confinanti, Nicola Cortese, duca di Verzino, e Franco Cavalcanti, duca di Caccuri, li invitò ad una battuta di caccia nel proprio feudo. La caccia fu abbondante e tra un brindisi e l’altro si giunse anche alla pace. I tre vollero incontrarsi ancora ed il Rota prese la decisione di costruire un “casino” di caccia, da cui il nome.
Durante gli eventi successivi alla strage di Ustica si verificò un episodio che si presume legato ad esso: la caduta di un MiG-23 dell’aviazione libica, che attirò l’attenzione di tantissimi giornalisti, curiosi, poliziotti e agenti segreti. Nel film di Marco Risi Il muro di gomma vengono mostrate alcune immagini di un paese in provincia di Palermo, Altofonte, spacciato per Castelsilano a causa di impossibilità di ripresa nel comune calabrese.

.mw-parser-output .vedi-anche{border:1px solid #CCC;font-size:95%;margin-bottom:.5em}.mw-parser-output .vedi-anche td:first-child{padding:0 .5em}.mw-parser-output .vedi-anche td:last-child{width:100%}Lo stesso argomento in dettaglio: Strage di Ustica e Incidente aereo di Castelsilano.

Società

|

wikitesto

Evoluzione demografica

|

wikitesto

Abitanti censiti[5]

Economia

|

wikitesto

Artigianato

|

wikitesto

Tra le attività più tradizionali e rinomate vi sono quelle artigianali, che si distinguono per l’arte della tessitura, finalizzata alla realizzazione di arazzi e di coperte, oltreché per la produzione di mobili intagliati.[6][7]

Amministrazione

|

wikitesto

Lo stesso argomento in dettaglio: Sindaci di Castelsilano.



Appartengono alla provincia di Crotone i seguenti 27 comuni:

Comuni più popolosi
|
wikitesto

I comuni con più di 5.000 abitanti della provincia di Crotone sono:

Stemma Comune Popolazione
Crotone-Stemma.png Crotone 64 516
Isola di Capo Rizzuto-Stemma.png Isola di Capo Rizzuto 17 857
Cirò Marina-Stemma.png Cirò Marina 14 787
Cutro-Stemma.png Cutro 10 510
Petilia Policastro-Stemma.png Petilia Policastro 9 055
Strongoli-Stemma.png Strongoli 6 596
Mesoraca-Stemma.png Mesoraca 6 366
Rocca di Neto-Stemma.png Rocca di Neto 5 647
Cotronei-Stemma.png Cotronei 5 478

Le aree urbane sono:

Crotone: 124 000 abitanti circa.

Strongoli Marina: 3 000/4 000 abitanti (In estate).

Geografia fisica
|
wikitesto

Orografia
|
wikitesto

Monti
|
wikitesto

Sono pochi i monti che superano i mille metri e fanno tutti parte della Sila.

Denominazione Altezza (m)
Monte Giove 1.239 m
Serra Toppale 1.453 m
Timpone della Monaca 1.598 m
Petto di Mandra 1.681 m
Monte Femminamorta 1.723 m
Monte Gariglione 1.765 m

Fiumi e torrenti
|
wikitesto

In questa lista sono raccolti tutti i fiumi e i torrenti che scorrono in provincia di Crotone.

Fiume o torrente
Nicà
Lipuda
Lese
Neto
Ampollino
Esaro
Tacina

Laghi
|
wikitesto

Nella provincia è presente solo un lago in comune con le provincie di Cosenza e Catanzaro.

Nome lago Zona geografica Sito nel comune di
Lago Ampollino Sila Piccola Aprigliano (CS)
San Giovanni in Fiore (CS)
Taverna (CZ)
Cotronei

Amministrazione
|
wikitesto

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Presidenti della Provincia di Crotone.

Note
|
wikitesto

  1. ^ Essendo già utilizzate per altre province tutte le combinazioni di lettere possibili inizianti per C, per Crotone si è scelto di usare l’antico nome greco della città, Kroton, per ricavarne la sigla.
  2. ^ a b Dato Istat – Popolazione residente al 30 aprile 2017.

Voci correlate
|
wikitesto

Altri progetti
|
wikitesto

Collegamenti esterni
|
wikitesto